Carrello (0)
Alberto Bonfirraro

Alberto Bonfirraro

“FEDERICA, la ragazza del lago” è il titolo del commovente libro di Massimo Mangiapelo (Bonfirraro editore), zio paterno della ragazza di Anguillara Sabazia uccisa sulle rive del Lago di Bracciano il 1° novembre del 2012. Per la vicenda l’unico indagato è l’allora fidanzato Marco di Muro, oggi agli arresti domiciliari. Secondo il Tribunale del Riesame è un soggetto pericoloso che potrebbe reiterare il reato. Il 13 luglio sarà alla sbarra per rispondere, questa volta, di omicidio volontario, aggravato dalla minore età della vittima. Cronaca di tutti i giorni, ormai, figlia di una cultura che stenta ad essere superata e che necessiterebbe di essere oggetto di approfondimento nelle scuole. Nel libro lo zio Massimo racconta di sé, dei suoi, del fratello, di Federica, “una bambina” si è commentato, romanista e amante del rap. L’autore fin dall’uscita del libro appena un mese fa sta girando tutta la nazione per presentarlo e testimoniare più che il prodotto editoriale in sé, i suoi contenuti, che sono un monito ed un appello contro la violenza sulle donne. Dopo gli appuntamenti di Giovedì 30 aprile ad ANGUILLARA SABAZIA, di venerdì 1 maggio a ROMA, di sabato 2 maggio a TREVIGNANO ROMANO e quello che si terrà Sabato 9 maggio sempre nella capitale presso il Circolo Canottieri Roma, la presentazione approderà ad Alatri, Domenica 10 maggio. L’appuntamento è per le ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale in Piazza Santa Maria Maggiore, con la partecipazione di Claudia Fantini (moderatrice); Andrea Febo, il cantautore che ha realizzato una canzone ed un videoclip proprio legati alla storia di Federica; il Sindaco Giuseppe Morini e il Delegato alla Cultura Carlo Fantini. Il mini tour di Massimo Mangiapelo proseguirà sabato 16 maggio con la tappa di ARPINO alle ore 17,30 presso Palazzo Boncompagni – Piazza Municipio.

'FEDERICA, la ragazza del lago' è il titolo del libro uscito oggi presso Bonfirraro Editore, che il giornalista Massimo Mangiapelo ha dedicato alla nipote Federica, la ragazza di Anguillara Sabazia trovata morta misteriosamente il 1° novembre 2012 sulla spiaggia di Vigna di Valle, sul lago di Bracciano.

Nel libro di Massimo Mangiapelo non mancano gli spunti di cronaca e quelli giudiziari, ma il vero scopo del volume è quello di raccontare i sentimenti di chi ha vissuto la tragedia: la famiglia, gli amici, la comunità di Anguillara Sabazia. il libro contiene anche una serie di fotografie inedite di Federica, ritratti che fanno parte di un servizio realizzato dalla zia Laura Rossi, moglie dell’autore.

La prima presentazione del libro, durante la quale sarà anche proiettato il video di 'Basta', è in programma ad Anguillara Sabazia il 30 aprile alle ore 18,30 presso la Stazione del Cinema. Saranno presenti anche Luigi e Rosella, genitori di Federica.

 

La Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, è un evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyrightA partire dal 1996, viene organizzata ogni anno il 23 Aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo. 

La Bonfirraro Editore vuole festeggiare insieme a te donandoti un libro in omaggio,per ogni libro che acquisti sul nostro sito avrai in omaggio un libro a sorpresa!

 

La Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, è un evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyrightA partire dal 1996, viene organizzata ogni anno il 23 Aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo. 

La Bonfirraro Editore vuole festeggiare insieme a te donandoti un libro in omaggio,per ogni libro che acquisti sul nostro sito avrai in omaggio un libro a sorpresa!

okok

 

È uscito il nuovo libro di Maria Lombardo “Sotto il segno dei Borbone, storia del grande regno delle due sicilie” edito per i tipi della Bonfirraro . Il libro di esordio di Maria Lombardo, giovane Storica e Giornalista che  dopo anni di ricerche sul campo, con questo lavoro, si discosta pienamente dalla Storiografia ufficiale. Con questo libro lotta per difendere le proprie tesi fornendo al lettore tutte le nozioni corredate di note e accurata bibliografia sulla questione “Due Sicilie”. Racconta la storia del regno delle Due Sicilie dal 1816 fino al 1861, anno in cui Garibaldi sfasciò l’Italia, compiendo uno dei più grandi crimini della Storia.

 

Il Libro:

Nel 1816 viene ripristinato l’ordine in Europa dopo la sconfitta di Napoleone. Sul trono del Regno di Napoli e Sicilia siede nuovamente l’antico Re Borbone Ferdinando IV, che viene incoronato re delle Due Sicilie unendo le due corone col nome di Ferdinando I. Viene raccontato in questo lavoro la storia di un Regno che non trova collocazione storica nei tradizionali manuali di storia. Un Regno governato da Sovrani che a volte non furono dei grandi statisti ma che con la figura di Ferdinando II riuscirono a concedere a queste terre un lume di progresso. Si nota, fra le pagine del libro, uno spaccato piacevolissimo di Napoli, la grande e disinibita capitale europea, per la vivacissima arte e per la cultura del Regno, nonché per la sanità di cui si parla ampiamente.  L’avvento del ciclone rosso ( Garibaldi) smantellò queste realtà a seguito di sotterfugi e losche coalizioni per poi portare l’ex Regno, dal 1861 al 1871, in una situazione devastante o “brigante o migrante”.

 Per leggere la scheda del libro clicca qui

 

È uscito il nuovo libro di Maria Lombardo “Sotto il segno dei Borbone, storia del grande regno delle due sicilie” edito per i tipi della Bonfirraro . Il libro di esordio di Maria Lombardo, giovane Storica e Giornalista che  dopo anni di ricerche sul campo, con questo lavoro, si discosta pienamente dalla Storiografia ufficiale. Con questo libro lotta per difendere le proprie tesi fornendo al lettore tutte le nozioni corredate di note e accurata bibliografia sulla questione “Due Sicilie”. Racconta la storia del regno delle Due Sicilie dal 1816 fino al 1861, anno in cui Garibaldi sfasciò l’Italia, compiendo uno dei più grandi crimini della Storia.

 

Il Libro:

Nel 1816 viene ripristinato l’ordine in Europa dopo la sconfitta di Napoleone. Sul trono del Regno di Napoli e Sicilia siede nuovamente l’antico Re Borbone Ferdinando IV, che viene incoronato re delle Due Sicilie unendo le due corone col nome di Ferdinando I. Viene raccontato in questo lavoro la storia di un Regno che non trova collocazione storica nei tradizionali manuali di storia. Un Regno governato da Sovrani che a volte non furono dei grandi statisti ma che con la figura di Ferdinando II riuscirono a concedere a queste terre un lume di progresso. Si nota, fra le pagine del libro, uno spaccato piacevolissimo di Napoli, la grande e disinibita capitale europea, per la vivacissima arte e per la cultura del Regno, nonché per la sanità di cui si parla ampiamente.  L’avvento del ciclone rosso ( Garibaldi) smantellò queste realtà a seguito di sotterfugi e losche coalizioni per poi portare l’ex Regno, dal 1861 al 1871, in una situazione devastante o “brigante o migrante”.

 Per leggere la scheda del libro clicca qui

Sabato 15 Marzo alle ore 17.00 verrà presentato il nuovo libro di Mauro Mellini edito da Bonfirraro. Il libro verrà presentato presso la Libreria Arion Montecitorio di Roma. Interverranno i giornalisti Marco Taradash e Guido Vitiello, l’autore Mauro Mellini e l’editore Salvo Bonfirraro.

Il Libro:

Al di là della cronaca la storia e l’analisi del manifestarsi dell’allontanamento delle masse dalle Istituzioni e dai partiti che se ne contendono il controllo, e dell’ingigantirsi di tale fenomeno con la crisi della Repubblica fino all’esplosione aspra e grottesca degli ultimi tempi.

È la storia di una democrazia dapprima senza reale partecipazione delle masse, poi senza il loro reale vero consenso e infine con la perdita di ogni forma di gradimento. I malumori divengono, così, il dato più rilevante nella vita sociale e minano Istituzioni e partiti che non riescono ad eliminare le cause vere del loro discredito.

 

Tre donne unite dal comune intento di protteggere l'universo femminile, hanno messo insieme le lore esperienze per dare vita al Libro "Discriminazione e violenza sulle Donne, come difendersi". Grabriella Fiorile, Romina Ricciardi ed Enza Russino, autrici del libro, hanno voluto colmare un vuoto nel panorma editoriale italiano e nel contempo dare a tutte le donne uno strumento con il quale possano venire a conoscenza delle modalità di difesa e gli uffici a cui potersi rivolgere. Il libro vede la luce ad un'anno dalla presentazione in Tv nella popolarissima trasmissione Verissimo di Canale 5. 

 

 

 

 

Date e Location delle presentazioni:

Giarratana: 8 Marzo 2014 - ore 17.00 - Centro diurno Comune di Giarratana 

Ragusa:8 Marzo 2014 - ore 18.00 - Amnil Ragusa in Corso Italia 

Puntasecca:8 Marzo 2014 - ore 20.00 - Ristorante Rosengarten in via G.Verdi

Santa Croce Camerina:8 Marzo 2014 - ore 21.00 - Avis in Piazza Centrale

Catania:8 Marzo 2014 - ore 21.00 - Vintage in via Penninello

Catania:8 Marzo 2014 - ore 21.00 - Ma in via Vela 

 

 

Dietro le sbarre da innocente: Aldo, ucciso dalla giustizia. Nel 1986 fu "incastrato" da un passamontagna lasciato dai killer nel suo giardino. Si impiccò in cella dopo sei mesi di isolamento.

È difficile raccontare un pesante lutto, specie se è frutto di un’assurda ingiusta condizione come nel caso di Aldo Scardella. Una vicenda che è stata resa nota prima dalla cronaca e successivamente da approfondimenti televisivi, radiofonici e da pubblicazioni. Un caso incancellabile dalla memoria di chi, vivendo a Cagliari negli anni Ottanta, ha conosciuto più o meno direttamente il clima della città. Anni in cui le rigide norme del codice di procedura penale hanno inciso negativamente nella vita di diverse persone. Diritti negati al cittadino privato della libertà personale che non poteva adeguatamente ricorrere alla difesa.

Un argomento difficile anche per il legame tra la vittima-protagonista della vicenda e l’autore del libro. Non è stato però così per Cristiano. Ha infatti scelto di raccontare l’emblematica tragica esperienza di suo fratello e della famiglia utilizzando un originale e inedito modello di narrazione. Si susseguono nel testo un’alternanza di storie, memorie, intrecci tra personaggi reali e televisivi utilizzando messaggi inviati, ricevuti o mai inoltrati attraverso il cellulare. Dialoghi o discussioni attraverso facebook. Si esprimono quesiti, dubbi, interrogativi, ragionamenti, risposte insoddisfacenti. Il risultato è vivace, stimolante, innovativo, fresco e impegnativo. Mille voci si intrecciano, riflettono, pensano, elaborano, condividono, propongono. Mille volti riemergono dalla memoria, altrettanti appaiono ex novo.

Quella “grande tragedia per me e per la mia famiglia, una vergogna per lo Stato”, che rievoca Cristiano, diventa un momento corale di riflessione e dibattito vivo. Si anima del presente e s’intreccia con il passato. Rivivono come in una rassegna cinematografica personaggi noti e meno noti. Figure che dichiarano e negano, pagine di giornale che documentano, frasi interrotte e ricostruite, pensieri espressi e mai comunicati all’interlocutore.

Leggi la scheda del Libro qui !

 

Pagina 1 di 2

Dove Siamo

Bonfirraro Editore
Viale Signore Ritrovato, 5
94012 Barrafranca (EN)
Telefono: (+39) 0934 464 646
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito:

Visualizza Mappa

Seguici anche su

FacebookTwitterLinkedinYoutube