Carrello (0)

Notizie

Un’inedita forza morale e la volontà di superare ogni ostacolo: è, in pochissime battute, il ritratto di Daniele Di Ruzza, giovane frusinate appena entrato a far parte della costellazione Bonfirraro con il suo nuovo libro “E allora mi vesto di sogni….” È lui stesso a definirsi «onesto il giusto, curioso fuori misura, di una precisione quasi maniacale. Il primo critico di se stesso, non ama sbagliare e quando lo fa non perde mai l’occasione per imparare. Autoironico, permaloso e lungimirante». Sembra un tipo molto particolare… Conosciamolo meglio! - Daniele Diruzza, chi è lei? «Un ragazzo che ha imparato sulla sua pelle che la vita va vissuta giorno per giorno, e che non è mai come te l’aspetti. Disposto ad affrontare le difficoltà senza lamentarsi, e quando sbaglia è capace di assumersi le proprie responsabilità… Mi preparo sempre, per ogni situazione che mi si presenta, a tre o quattro possibili svolgimenti diversi. Sono aperto a qualsiasi tipo di discussione, tranne il calcio, automobili, motociclette: mi irritano, lo ammetto! Odio i ritardatari e chi perde tempo. Metto passione in tutto quello che decide di fare. Qualcuno mi ha definito altruista e ingenuo, perché non riesco a capire che non tutti sono come…
Per Bonfirraro editore è in uscita una nuova pubblicazione , scritta e pensata interamente in italiano, a firma di Frans Sammut, uno dei più importanti intellettuali maltesi, scomparso prematuramente nel 2011 a soli 66 anni. Pluripremiato a livello internazionale, l’autore è conosciuto nel panorama culturale per il suo best seller Il-Gaġġa (La Gabbia) del 1971, giunto già alla sua quinta edizione, che ispirò l’omonimo film dello stesso anno, diretto da Mario Philip Azzopar. Scrittore, saggista e drammaturgo, Sammut ha sempre coltivato una grande passione per la storia e dei suoi mutamenti, e proprio su questo argomento abbiamo scambiato due chiacchiere con il figlio Mark, studioso di Storia del Diritto, che non esita a ricordare il genitore con incommensurato amore filiale. Dr. Sammut, suo padre è conosciuto in Italia e a Malta per la sua penna da romanziere: da dove, secondo lei, è nata la sua passione per la storia? «Mio nonno Toninu Sammut era amico dello scrittore Ninu Cremona, il quale scrisse la biografia del grande patriota maltese Michelantonio Vassalli. Io sono sicuro che fu Cremona a seminare l'ammirazione e l'amore per Vassalli in mio padre. Questa devozione crebbe, e per capire meglio il pensiero del patriota, mio padre dovette per forza studiare la Storia. Impiegò 25 anni per far suo il retroscena…
Avvocato Sarli, quando ha iniziato ad appassionarsi alla storia del nostós della Venere di Morgantina? Questo racconto di una storia verosimile può ascriversi alla causalità della casualità, per riprendere una efficace espressione di Leonardo Sciascia (Dalle parti degli infedeli): quando, nel gennaio del 2014, mi capitò di leggere su Panorama l’articolo di Caruso La Venere di Morgantina, sedotta e abbandonata, restai impressionato dalle vicende singolari della dea di pietra e la mia curiosità mi indusse, da subito, a documentarmi sugli aspetti storici e artistici della scultura. Seguì, di necessità, la mia visita al Parco Archeologico di Morgantina, dove mi affascinarono quelle pietre affastellate a raccontare tante storie, ed al Museo di Aidone, dove mi entusiasmò la bellezza prorompente della poderosa statua: quel volto assorto ed impenetrabile assecondò la mia fantasia e cominciò ad ispirarmi una trama, che andai via via inquadrando nelle coordinate di una storia millenaria. Cosa lo ha spinto, da salernitano, a volgere lo sguardo al centro della Sicilia? Qual è il suo rapporto con questa regione? I miei rapporti con la Sicilia sono legati, essenzialmente, ad una sorta di turismo culturale: ogni qualvolta mi sono concesso una vacanza nella terra del barocco e dei templi, non ho…

La Politica e i libri di Mauro Mellini

Venerdì, 19 Giugno 2015 16:23
Scritto da

C’è chi ha definito e definisce le grandi religioni monoteiste (ebraismo, cristianesimo ed islamismo) “le religioni del libro”.  Definizione che coglie un aspetto fondamentale, che le differenzia dalle altre dell’antichità.  Credo che nella stagione politica che si è chiusa, i “partiti del libro”, o meglio, il partito del libro quello comunista e quelli socialisti che gli hanno fatto da aureola, avendo fatto del “Capitale” di Carlo Marx una sorta di vangelo e di cristallizzazione intollerante di una ideologia, abbiano creato sospetto attorno a questo rapporto tra il grande pensiero politico e l’impegno per una vita politica ai diversi livelli.  Oggi i partiti “ideologici” sembrano passati definitivamente di moda. E con essi le “scomuniche” ed i richiami all’ortodossia. Quella del libro, in nome della quale si è fatto di tutto e di più.  Purtroppo, anche per la coincidenza con una fase culturale e della comunicazione di massa della grandi crisi politica in atto, mentre il “partito del libro” è vivo ed atrocemente vitale nel fondamentalismo musulmano e nella realtà della jihad, con la quale dobbiamo fare i conti, sembra che i libri siano passati di moda nella politica del nostro Paese. Non si tratta della fine di una ingessatura ideologica di “fedeltà” ad un libro…
“Il delitto Sicilia – operazione Vulcano” riscrive la storia siciliana  
Bonfirraro editore sarà presente al Salone internazione del libro di Torino, giunta quest'anno alla 27ma edizione. Quattro padiglioni, 51.000 metri quadri di superficie, 27 sale convegni, 1.200 editori, oltre 300.000 visitatori in cinque giorni. Il Salone Internazionale del Libro di Torino è la più grande manifestazione d’Italia dedicata all’editoria, alla lettura e alla cultura, e fra le più importanti in Europa. Bonfirraro editore è stato fra i partecipanti della prima e seconda edizione. Dopo un decennio di assenza nell'ultimo periodo è tornato a presentare la propria produzione libraria al Salone di Torino non tralasciando di presentare le ultime novità e gli autori e le opere in una vetrina così prestigiosa. Quest'anno molte le novità presenti in fiera e ben tre incontri di presentazioni:  Domenica 11 maggio 2014 ore 16,00 presentazione opere di Mauro Mellini: IL PARTITO DEI MAGISTRATI storia di una lunga deriva istituzionale; GLI ARRABBIATI D’ITALIA storia di una democrazia dei malumori; RITORNO A TOLFA.Con l’autore Mauro Mellini intervengono: prof. Luigi Berzano, università di Torino, il giornalista Carlo Maria Lomartire, l’avv. Emilia Rossi e l’editore Salvo Bonfirraro   Domenica 11 maggio 2014 ore 18,00 presentazione libro IL MISTERO DELLA TOMBA DI FEDERICO II un grande thriller storico Con l’autrice Daniela Scimeca intervengono…
La Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, è un evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright. A partire dal 1996, viene organizzata ogni anno il 23 Aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo.  La Bonfirraro Editore vuole festeggiare insieme a te donandoti un libro in omaggio,per ogni libro che acquisti sul nostro sito avrai in omaggio un libro a sorpresa!
Auguriamo Buona Pasqua a tutti i nostri cari lettori!Per quest'occasione abbiamo pensato di regalare un libro a sorpresa a tutti coloro che ne acquisteranno almeno uno sul nostro sito. Promuoviamo la cultura e vogliamo che anche voi diate un contributo per la sua diffusione! Buona lettura e buona Pasqua!  
  2 febbraio 2007, un venerdì sera. Si gioca l’anticipo di campionato Catania-Palermo. Il derby di Sicilia è considerato uno dei match ad alto rischio incidenti, secondo l’Osservatorio del Viminale. Un lancio continuo di petardi da parte dei tifosi, con conseguente risposta di fumogeni da parte della polizia, costringe l’arbitro Stefano Farina a sospendere la gara per circa 40 minuti. Il Palermo vince il derby siciliano per 1-2, ma la guerriglia fra tifosi e forze dell’ordine continua al di fuori dello stadio. 1.200 uomini impiegati, 250 circa gli ultras etnei che partecipano agli scontri. All’improvviso una notizia, la morte di un poliziotto. Ispettore ucciso da una bomba carta; questa è quanto s’inizia ad apprendere in un primo momento. Successivamente la smentita con tanto di realtà ancora più cruda: la vittima, per esattezza un ispettore di polizia, è deceduto in seguito ad un grave trauma epatico, causato da un corpo contundente. Si chiamava Filippo Raciti, 40 anni, sposato, lascia la moglie e due figli piccoli. L’allora Commissario straordinario della Figc,Luca Pancalli, decise di sospendere tutti i campionati nazionali, dalla Serie A fino ai campionati di categoria. Il calcio si fermò per una domenica. Antonino Speziale, all’epoca minorenne, è il primo sospettato. Messo in stato di fermo, interrogato, indagato e rinviato a giudizio, è…
  Martedì 29 ottobre presentazione del libro IL CASO SPEZIALE cronaca di un errore giudiziario. Ore 18,30presso SPAZIO ROMAViale Tor di Quinto 57/bzona stadio Olimpico-Ponte MilvioR O M A sarà presente l'autore Simone Nastasi  INTERVENGONO Salvo Bonfirraro editore Giuseppe Lipera avvocato difensore di Antonino Speziale Lorenzo Contucciavvocato Moderatore Enrico PedoneRadio Manà Manà sport È veramente Antonino Speziale l’assassino di Filippo Raciti? Il libro che racconta il caso Speziale nasce come risposta a questa domanda. La verità giudiziaria è che l’ispettore, morto il 2 di febbraio del 2007, sia stato ucciso a colpi di sottolavello da un ragazzo che all’epoca dei fatti aveva diciassettenne anni, Antonino Speziale in concorso con un’altra persona. Nel corso del processo, Antonino, verrà condannato per omicidio preterintenzionale, in primo grado, alla pena di 14 anni che poi, in sede di Appello, verranno ridotti ad otto. La Cassazione, nel novembre del 2012, confermerà il verdetto di condanna e la sentenza diventerà immediatamente esecutiva: per Antonino Speziale si riapriranno le porte del carcere. La vicenda giudiziaria si è ormai conclusa ma i dubbi restano. Ad alimentarli sarà proprio la lettura di quegli atti processuali, sulla base dei quali l’imputato è stato condannato in via definitiva. Quegli atti, che fino ad…

Seguici anche su

FacebookTwitterLinkedinYoutube