Fabio De Santis

Riminese di salentina importazione, pratica da sette anni il mestiere di papà e da dieci quello di marito; poi cerca anche di fare il Responsabile Sviluppo per Rimini Fiera Spa, mettendo a frutto una laurea in Economia del Turismo. Infine, “principia” e spera di dilettare qualche malcapitato lettore, con la scrittura. Scintilla, sempre lo sport, spesso in naftalina, che usa senza ritegno per rappresentare piccole e grandi contraddizioni della contemporaneità. Ha già incocciato un paio di matti sul suo cammino, che hanno voluto dargli fiducia, spedendolo in libreria senza chiedergli di contribuire al mantenimento della stamperia. E’ successo nel 2009 e 2013. La vanità, almeno quella, è appagata. Di tanto in tanto sborda dal foglio e prova a lasciare anche qualche traccia scritta per il cinema, cimentandosi in soggetti e sceneggiature. Quando la penna proprio gli cade dalla mano, passa al pennello; un tradizionalissimo olio su tela, che diventa follia ironica, iconografica, sempre coloratissima.

Visualizzazione del risultato

Visualizzazione del risultato