Oltre il confine, Bonfirraro Editore punta alla narrativa straniera

La casa editrice siciliana inaugura il nuovo anno con un autore neo zelandese e una nuova collana di narrativa internazionale.

Per Bonfirraro Editore si apre un nuovo capitolo. Il 2024 si prospetta emozionante e ricco di grandi aspettative e di novità. La casa editrice siciliana, diretta da Salvo Bonfirraro insieme al figlio Alberto, amplia il suo sguardo oltre il confine nazionale puntando alla narrativa straniera con classici e contemporanei. Infatti, il nuovo anno verrà inaugurato dall’autore John E. Dennett con un romanzo distopico, The Residium – Rotta verso Roma in libreria dal 7 marzo, il primo libro della trilogia che l’autore neozelandese ha dedicato all’Italia e soprattutto al Sud. Libro tradotto da Eva Luna Mascolino.

Jhon E. Dennet

Un romanzo ambientato nel 2069. Un leader misterioso, Arif, emerge tra i popoli apolidi del mediterraneo e guida un’invasione nel sud italia. La maestria narrativa di John E. Dennett ha conquistato fin dall’inizio la casa editrice, certi che questo libro catturerà l’immaginazione di forti lettori.

A metà anno del 2024, Bonfirraro Editore, lancerà una nuova collana dedicata al mondo femminile, con opere di autrici di spessore internazionale.

Un progetto editoriale diretto da Fabiana Chillemi, esperta in relazioni internazionali, l’obiettivo è quello di acquisire diritti d’autore stranieri di tutto il mondo dall’Europa all’Asia e dall’Africa all’America.

“La nuova collana sarà un tributo alla forza, alla diversità e alla bellezza delle esperienze femminili che saprà catturare l’attenzione e il cuore del pubblico più affezionato. Dopo una attenta ricerca abbiamo trovato il giusto nome alla nuova collana che si chiamerà Sibille: un nome che evoca un senso di mistero, saggezza e profezia, e si riferisce a una figura femminile potente e influente nella mitologia e nella storia. Un nome suggestivo che celebra la forza e la diversità delle voci femminili attraverso la letteratura.

Attraverso capolavori scritti da autrici straordinarie, esploriamo la femminilità nelle sue molteplici sfaccettature, celebrando la loro forza e la capacità di affrontare le sfide con determinazione. In questo viaggio attraverso nuovi mondi creati da autrici di talento, la collana Sibille abbatte la letteratura di genere e abbraccia la diversità.

Abbiamo selezionato con cura capolavori di donne che si sono distinte per il loro coraggio, la loro intelligenza e la loro capacità di ispirare. Ogni libro della collana è un capitolo dedicato a una voce unica e potente, che trasmette la sensibilità e l’autenticità dell’esperienza femminile e diventa un tassello prezioso nell’immenso mosaico della letteratura. Le opere vanno oltre la narrazione femminile, non solo parliamo delle donne, ma celebriamo la loro abilità di scrivere storie che toccano il cuore e lasciano un’impronta indelebile nel panorama letterario.”

La collana Sibille si propone di essere molto più di una collana editoriale; è un manifesto che abbraccia la ricchezza della sensibilità femminile, uno specchio di esperienze, un inno a tutte le donne che hanno contribuito a plasmare il mondo con la loro presenza.

I primi quattro titoli che apriranno la collana sono di importanti autrici spagnole e catalane:

La prima, Carmen De Burgos, scrittrice, giornalista e traduttrice spagnola attivista per i diritti della donna, verrà pubblicato il suo romanzo Quiero vivir mi vida (Voglio vivere la mia vita).
A seguire Emilia Pardo Bazán, scrittrice, giornalista e saggista spagnola, ricordata per aver introdotto il Naturalismo in Spagna ed è ritenuta una precorritrice del femminismo, verrà pubblicato il suo romanzo più importante La tribuna (La tribuna).

Mentre le scrittrice catalane sono Carmen Karr Alfonsetti una delle femministe catalane più ardenti dell’inizio del XX secolo e verrà pubblicato il suo romanzo più significativo Clixés (Cliché); e infine Dolors Monserdà i Vidal, è stata la prima femminista catalana e verrà pubblicato il romanzo che ha riscosso maggiore successo La fabricanta (La fabricante).

Bonfirraro Editore consolida, così, la linea della letteratura straniera intrapresa già nel 2015. Negli anni passati, infatti, sono stati numerosi gli autori stranieri pubblicati. I maltesi Frans Sammut con i saggi storici I Giovanniti, la storia dei cavalieri di Malta e Cagliostro, la doppia vita e l’intrigo maltese e Francis Ebejer con il romanzo storico Requiem per un fascista maltese. Il guru indiano Acharya Balkrishna con due manuali: Un pratico approccio alla scienza ayurvedica e un libro per bambini dal titolo Crescere con lo yoga. Di più recente pubblicazione sono gli autori, il ceco Martin Vopenka con il romanzo In viaggio con Benjamin e il rumeno Dinu Pillat con i romanzi Aspettando l’apocalisse e Morte quotidiana. Dimostrando un impegno costante nel portare al pubblico italiano una varietà di voci e prospettive internazionali.

In conclusione, Bonfirraro Editore si prepara a un anno emozionante, intraprendendo un viaggio attraverso le storie avvincenti di autori provenienti da tutto il mondo, confermando il suo impegno nella promozione della diversità letteraria e culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 

Prodotto aggiunto!
Il prodotto è già nella tua lista desideri
Rimosso dalla lista dei desideri
Cosa dicono i nostri clienti
74 recensioni